Acquista online documenti italiani.

Contatta ora!

Patente di guida, Carta d’identità & Passaporto

Slide 1
Slide 1
previous arrow
next arrow
Shadow

COME OTTENERE LA PATENTE DI GUIDA ITALIANA

Carta d'identità

Passaporto

Altri documenti

1. TROVA UN’AUTOSCUOLA
Puoi aggirare la scuola guida o l’autoscuola e andare direttamente all’Ufficio Motorizzazione Civile, la DMV italiana, ma non è raccomandato. Anche se risparmierai denaro, il test è considerato più difficile e gli istruttori molto più severi. Molteplici leggende raccontano gli istruttori malvagi che non superano gli studenti di guida semplicemente per guadagnare i soldi che la scuola guida avrebbe comunque guadagnato. Forse è solo un modo per far stare meglio gli studenti bocciati, ma l’autoscuola ti aiuta a studiare e si occupa degli esami e delle scartoffie, rendendo il processo molto più snello.

2. VAI IN CLASSE E STUDIO
Nella maggior parte delle autoscuole in Italia il corso per l’esame scritto non è obbligatorio e sta a te decidere quanto ti serve. Se sei dedicato e competente nella lingua, puoi studiare da solo a casa. Anche se non ho frequentato tutte le classi, ho scoperto che è stato un buon inizio per me, fornendomi un vocabolario di base per gli esami scritti e insegnandomi come si formano le domande, perché non sempre sono così chiare. La tua autoscuola avrà probabilmente un sistema di quiz online che puoi utilizzare per studiare, ma in caso contrario puoi trovare più quiz su Internet. Pratica pratica pratica: puoi saltare solo quattro delle 30 domande dell’esame scritto da superare.

3. ESERCIZIO CON UN ISTRUTTORE
Come in America, dovrai completare un certo numero di ore di pratica di guida con un istruttore. Sebbene il minimo sia sei, a molti giovani italiani verrà chiesto di fare di più prima di sostenere l’esame. Ne ho completati solo quattro poiché sapevano che guidavo da quando avevo 16 anni e, sebbene fossi grato per il tempo risparmiato, ho scoperto che la pratica non era solo uno spreco. Ci sono alcune regole di guida che il mio istruttore ha condiviso con me che sono state utili per l’esame finale, come come gestire correttamente le rotonde, quale attrezzatura usare durante quale limite di velocità e come si sentono gli istruttori quando passano le auto parcheggiate in doppia fila. Inoltre, ho acquisito alcuni suggerimenti sui parcheggi paralleli sia a destra che a sinistra che si sono rivelati indispensabili nell’Italia a parcheggio limitato!

4. SOSTENERE L’ESAME SCRITTO
Tutto il tuo studio è per questo. Anche se probabilmente sai già guidare, sostenere un esame con domande volutamente all’indietro in un’altra lingua non è esattamente un gioco da ragazzi. Studia per imparare il vocabolario, per conoscere le diverse parti di un’auto in italiano e per poter finire l’esame una volta per tutte. Oh, e ricordati di portare il tuo documento d’identità!

5. SOSTENERE L’ESAME FINALE
E il giorno è arrivato: ora puoi sostenere l’esame di guida finale! Presentati con denaro, carta d’identità e pazienza e alla fine ti metterai al volante con uno, se non due, istruttori. Il mio ignorava completamente la mia guida, mi metteva regolarmente una mano sulla spalla e parlava dell’America tutto il tempo. Strinsi i denti, ignorai l’anticipo e finii in circa cinque minuti. Sembra che si fidassero della mia guida.

Dl

Acquista online la patente di guida originale italiana. Modello 2018 anno. Valido per 10 anni. In Italia la patente è un diritto governativo concesso a chi richiede la patente per una qualsiasi delle categorie che desidera. È richiesto per ogni tipo di veicolo a motore. L’età minima per ottenere la patente è: 16 anni per una moto 125cc con limite di potenza del motore di 11 kW e per un motore quadriciclo (auto con un peso di 400 kg (550 kg se è per trasporto merci) e un motore potenza non superiore a 15 kW), 18 anni per un’auto o un motociclo senza limite di cilindrata del motore e limite di potenza del motore di 35 kW, e 21 anni per i minibus, tre ruote senza limite di potenza del motore e veicoli cargo, e 24 anni per i motocicli senza limiti di potenza motore e per gli autobus.

Le categorie di patente di guida sono:

A – motocicli e ciclomotori (categorie patenti AM, A1, A2, A),
B – autovetture, trattori e veicoli da lavoro (categorie patenti B, BE, W)
C – furgoni e autocarri oltre 3.500 kg (patente categorie C, C1, CE, C1E)
D – autobus (patente di guida categorie D, D1, DE, D1E)
CD – camion e autobus (patente di guida categorie C, C1, CE, C1E, D, D1, DE, D1E)
TMT – modulo camion (deve aver superato il test D)
BMT – modulo bus (deve aver superato il test C)

Accettiamo opzioni di pagamento